Management e Amministrazione

Martedì, 06 Febbraio 2018 09:17

Tutto sulla Fatturazione Elettronica verso B2B e B2C


Dal 1 gennaio 2019 ogni azienda dovrà inviare e ricevere fatture in formato elettronico.

La Fatturazione Elettronica B2B e B2C, prevede le stesse regole stabilite dall'Agenzia delle Entrate

per la Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione:

- L'utilizzo del formato XML

- La trasmissione e la ricezione tramite SDI

- Successiva conservazione digitale delle fatture emesse e ricevute.

Cosa è la Fatturazione Elettronica:

La fatturazione elettronica prevede l'emissione di fatture strutturate secondo un linguaggio standard (formato XML), firmate digitalmente da chi le emette, trasmesse tramite lo SDI (Sistema di Interscambio)

e obbligatoriamente da conservare ai fini fiscali solo in digitale.

Come funziona la Fatturazione Elettronica:

La fatturazione elettronica è un sistema completamente digitale di trasmissione e conservazione delle fatture che non necessita del supporto cartaceo e quindi permette di risparmiare tutti i costi relativi alla stampa, spedizione e conservazione.

Chi deve usare la fatturazione elettronica:

"FATTURAZIONE ELETTRONICA B2B"

(Tra i soggetti privati titolari di partita iva)

Le fatture B2B sono quelle emesse da un'impresa verso un'altra impresa.

Dal 1 Gennaio 2019 sarà obbligatoria per tutti i settori.

Unici Esclusi: I contribuenti che rientrano nel regime dei minimi e nel regime forfettario nonchè per le cessioni di beni e prestazioni di servizi da e con soggetti esteri, per i quali la fatturazione elettronica non è prevista (rimane l'obbligo di compilazione dello Spesometro).

"FATTURAZIONE ELETTRONICA B2C"

(Verso consumatore finale)

L'obbligo di fatturazione elettronica tramite SDI riguarderà anche soggetti privati senza partita iva (consumatori finali).

Nella fatturazione B2C può decidere di ricevere la fattura in formato elettronico (dichiarando il suo indirizzo PEC) oppure in formato analogico, accettando il documento stampato, ricevendolo su indirizzo email o accettando di scaricarlo dal portale del fornitore.

Si ricorda inoltre che il consumatore funale può decidere di non voler ricevere alcun documento.

A prescindere dalle scelte dell'acquirente, è tuttavia obbligatorio l'invio allo SDI da parte dell'impresa, se le fatture verranno emesse in modalità diversa, queste non verranno considerate.

Come può essere inoltrata una fattura elettronica:

L'invio della fattura elettronica può avvenire tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), tramite intermediario o portali web.

" INVIO TRAMITE EMAIL PEC"

Una gestione della fatturazione elettronica tramite email PEC è fortemente sconsigliata sia per l'elevato volume di fatture da gestire (e relative notifiche/ricevute) che per l'alto rischio di perdita dati.

I principali fattori di rischio sono:

- Casella di posta piena

- Filtri AntiSpam

- Cancellazioni accidentali

- Superamento limite dimensione allegato (30 MB)

Inoltre il processo di invio e ricezione di fatture elettroniche tramite email PEC è poco automatizzabile e richiede elevati tempi di gestione.

"INVIO TRAMITE INTERMEDIARIO ACCREDITATO"

I vantaggi della gestione della fatturazione elettronica tramite intermediario accreditato sono:

- Automatizzabile

- Non richiede monitoraggio

- Nessun rischio di perdita dati

- Tempi di gestione bassi

- Integrazione con ERP 

ITS Staff

ITS Staff

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.