Management e Amministrazione

Martedì, 10 Ottobre 2017 00:00

Privacy: il nuovo decreto sulla protezione dati in ambito penale

Dopo l’entrata in vigore, da oggi 25 maggio, del GDPR Regolamento Europeo Privacy in Italia, l'8 giugno 2018 entrerà in vigore il nuovo decreto privacyDecreto Legislativo del 18 maggio 2018 n. 51, sulla protezione dei dati personali in ambito penale.

E' stato pubblicato infatti in Gazzetta Ufficiale n. 119 del 24 maggio 2018, il Decreto del 18 maggio 2018 n. 51, in attuazione della direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, in merito alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorita' competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonche' alla libera circolazione di tali dati e che abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio.

Si applica al trattamento interamente o parzialmente automatizzato di dati personali delle persone fisiche e al trattamento non automatizzato di dati personali delle persone fisiche contenuti in un archivio o ad esso destinati, svolti dalle autorita' competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati, o esecuzione di sanzioni penali, incluse la salvaguardia contro e la prevenzione di minacce alla sicurezza pubblica.

Non si applica, invece ai trattamenti di dati personali:

  1. effettuati nello svolgimento di attività concernenti la sicurezza nazionale o rientranti nell'ambito di applicazione del titolo V, capo 2, del trattato sull'Unione europea e per tutte le attività che non rientrano nell'ambito di applicazione del diritto dell'Unione europea;
  2. effettuati da istituzioni, organi, uffici e agenzie dell'Unione europea.

In particolare il decreto stabilisce che i dati trattati debbano essere conservati con modalità che consentano l'identificazione degli interessati per il tempo necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati, sottoposti a esame periodico per verificarne la persistente necessità di conservazione, cancellati o anonimizzati una volta decorso tale termine.

Il nuovo decreto comporterà l’abrogazione degli articoli  53, 54, 55 e 56 del Codice in materia di protezione dei dati personali, Decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e dell'articolo 57 decorso un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Mentre i decreti adottati in attuazione degli articoli 53 e 57 del Codice continueranno ad applicarsi fino all'adozione di diversa disciplina.

ITS Staff

ITS Staff

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.